mercoledì 28 dicembre 2016

Under The Milky Way Tonight

Canzone di grande successo con un testo piuttosto ermetico, “Under the Milky Way" fu scritta da Steve Kilbey, cantante e bassista del gruppo Church, and Karin Jansson, in modo molto spontaneo. Il titolo pare sia ispirato al locale Melkweg (Via Lattea) di Amsterdam, che Kilbey era solito frequentare. Così ne parla l'autore; "Fumavo uno spinello e incominciai a suonare il piano quando lei entrò nella camera e semplicemente la mettemmo insieme. Una canzone casuale scritta per caso e che per caso è diventata un singolo e per caso è diventata un successo.”



A volte quando questo luogo diventa piuttosto vuoto
Il suono del loro respiro svanisce con la luce
Penso all’attrazione senza amore
Sotto la Via Lattea stanotte

Giù il sipario su Memphis
Giù il sipario, tutto a posto
Non ho tempo per un consulto privato
Sotto la Via Lattea stanotte

Vorrei sapere che cosa stavi cercando
Potevo sapere che cosa avresti trovato
Vorrei sapere che cosa stavi cercando
Potevo sapere che cosa avresti trovato

Ed è qualcosa di piuttosto particolare
Qualcosa di bianco e scintillante
Ti conduce qui nonostante la tua destinazione
Sotto la Via Lattea stanotte

Vorrei sapere che cosa stavi cercando
Potevo sapere che cosa avresti trovato
Vorrei sapere che cosa stavi cercando
Potevo sapere che cosa avresti trovato

Sotto la Via Lattea stanotte
Sotto la Via Lattea stanotte

1 commento:

  1. Adoravo questa canzone. Church ospiti in TV a "Doc" con Arbore e Telesforo. Un pomeriggio di 88 anni fa, mi sembra...

    RispondiElimina